Quaglie maltrattate abbandonate tra gli escrementi: denunciato per maltrattamenti

A finire nei guai un cacciatore originario di Saletto: i carabinieri lo hanno segnalato

Un cittadino italiano sessantenne, cacciatore, di Saletto è stato denunciato per maltrattamento animali dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Monselice, poiché deteneva all’interno di piccoli contenitori in vimini alcuni esemplari di quaglie che presentavano evidenti segni e ferite, ed il mangime sparso nel fondo della gabbia mescolato alle proprie deiezioni.

Il controllo


Ad accorgersi della presenza delle gabbie all’interno di un’area privata, sono stati gli stessi militari nel corso di una azione di vigilanza ambientale di routine. Scattato quindi il controllo è stata accertata la presenza all’interno di queste gabbie, costruite
in modo artigianale, di alcuni esemplari di quaglie che presentavano chiari segni di abrasioni e lacerazioni dovute al continuo sfregamento del corpo contro le pareti interne della gabbia. Sono state constatate abrasioni alla testa nonché la perdita e la
rottura del piumaggio della coda, con evidenze di una ricrescita anomala dovuta, molto probabilmente al continuo sfregamento contro le pareti della gabbia. Anche l’ULSS 6, intervenuta a seguito di specifica richiesta da parte degli stessi militari, ha confermato lo stato di sofferenza degli uccelli rinvenuti nel corso del controllo.

"Denunciare episodi"


L’attività ha quindi permesso di assicurare le cure necessarie agli uccelli maltrattati e di segnalare all’Autorità Giudiziaria il 60enne per ipotesi di maltrattamento animale. L’utilizzo delle quaglie all’interno del “fiasco” in vimini è una antica usanza che
veniva utilizzata in ambito venatorio tra il 1920 e il 1950, quando allora la legge non aveva introdotto i reati di maltrattamento degli animali. Oggi questi comportamenti sono perseguiti dalla legge penale e l’invito dell’Arma dei Carabinieri è quello di
denunciare episodi di maltrattamento a danno di tutti gli animali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue sulle strade padovane: frontale auto-furgone, un morto e due feriti

  • Luca Zaia attacca Poiana: «Non si può andare in tv a sputtanare il Presidente della Regione, ditelo a Pennacchi»

  • Clio all'ombra del Santo: apre a Padova il temporary store della celebre make-up artist

  • Tragedia lungo l'autostrada: padovano schiacciato sotto il suo camion

  • 30 secondi di pura magia: il video spot del Natale a Padova

  • Un corpo riaffiora dal canale. Il deambulatore abbandonato prima della tragedia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento