Selvazzano Dentro, cittadini e sindaci scendono in piazza per dire no alle sale gioco

La manifestazione si è svolta martedì sera. Contro la ludopatia c'erano anche Soranzo e Bui

Il corteo contro la dipendenza da gioco

Martedì alle 19, davanti l'ex negozio "Nuova Italian Shoes" a Selvazzano Dentro in via Euganea 4, si è tenuta la manifestazione organizzata dall'amministrazione comunale che è servita ad informare la cittadinanza su come la città di Selvazzano Dentro affronta e contrasta le ludopatie.

LO SCOPO. "Non è solo un gioco" è lo slogan scelto per questo sit-in informativo, per dire no alle sale da gioco vicine a luoghi ritenuti sensibili, come le parrocchie, le scuole, i centri di aggregazione giovanile e gli impianti sportivi. Oggi a Selvazzano manifestazione e corteo per sollevare l'attenzione e accendere l'interesse a tutti i livelli su una grave questione che si sta abbattendo sui nostri territori: la dipendenza da gioco d'azzardo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I PARTECIPANTI. Un problema che genera ripercussioni sull'individuo e sulla comunità. Grazie ai numerosi cittadini presenti, ai sindaci arrivati da tutta la provincia di Padova, a Don Raffaele parroco di Tencarola, all'Acat - Colli Euganei e al loro presidente nazionale e alle tante realtà associative accorse. Alla manifestazione erano presenti il presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo, il vicepresidente Fabio Bui e molti sindaci della Provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento