La telecamera incastra la ladra della reliquia del Santo rubata in California

La responsabile del furto del frammento di pelle di Sant'Antonio nella parrocchia di Long Beach è Maria Solis, 41enne che custodiva nella propria camera da letto la reliquia. Fondamentali per risalire alla colpevole le riprese di una telecamera della zona

Maria Solis, 41 anni: è nella sua camera da letto che i poliziotti del Long Beach police department hanno ritrovato – intatta - la preziosa teca contenente un pezzetto della pelle di Sant'Antonio da Padova, scomparsa lo scorso lunedì, nel giorno in cui ricorre la celebrazione del santo portoghese venerato in tutto il mondo.

Il furto aveva colto con sorpresa e smarrimento la comunità di Long Beach, in California, dove una chiesa è intitolata al Santo che avrebbe il dono di “far ritrovare le cose”. E sono bastati poco più di tre giorni dal furto dell'ostensorio per ritrovarlo. Fondamentali per risalire alla colpevole, che non è una parrocchiana, le immagini registrate da una telecamera di sorveglianza che l'ha ripresa mentre si dirigeva verso la chiesa, nella sesta strada, la mattina presto di lunedì 13 giugno. Immagini dalle quali era stato riprodotto e divulgato dalla polizia un fedele identikit
 
Secondo il Los Angeles Times, gli investigatori hanno trovato nell'appartamento della donna altre reliquie religiose. La donna verrà adesso interrogata per capire le motivazioni del gesto. “Sant'Antonio è il patrono delle cose perdute, ma da oggi sarà anche il patrono del dipartimento di polizia di Long Beach”, ha detto padre Jose Magana, il pastore della parrocchia californiana di Sant'Antonio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Tremendo frontale tra un'utilitaria e un camion, una donna muore nello schianto

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Scandalo nella curia padovana: prete posta foto porno nella chat dei cresimandi

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento