Monselice, batterio killer stronca bimba di 2 anni

Colpita nei giorni scorsi da Escherichia coli, la piccola si trova ricoverata all'ospedale di Padova e per lei sono già state avviate le procedure per accertare la morte cerebrale. Altri due bambini affetti da E.Coli sono stati curati e dimessi

Le analisi di laboratorio individueranno il ceppo di E.Coli "incriminato"

I sanitari padovani non avrebbero ancora individuato il ceppo del batterio killer che ha portato in fin di vita una bambina di 2 anni di Monselice e si sta verificando la possibile compatibilità con quello che in Germania ha ucciso 33 persone. Oltre che al centro di microbiologia patavino, campioni biologici sono stati inviati all'ospedale Spallanzani di Roma.

Al nosocomio padovano sono già state avviate le procedure per accertare la morte cerebrale della piccola colpita nei giorni scorsi da Escherichia coli. Le sue condizioni cliniche sono precipitate ieri dopo un peggioramento di fegato e reni. Altri due bambini affetti da E.Coli, provenienti da altre zone, erano stati ricoverati in Pediatria ma sono già guariti e dimessi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento