Cadavere nel lago d'Iseo: è la giornalista Rosanna Sapori, per anni lavorò nel Padovano

La salma recuperata sabato è stata identificata nel corpo della sessantunenne bergamasca dopo il ritrovamento dell'automobile. La scomparsa era stata denunciata il 27 dicembre

Rosanna Sapori

Ha trovato soluzione nella giornata di lunedì il mistero legato all'identità del cadavere in avanzato stato di decomposizione recuperato il 18 gennaio a Monte Isola nel Bresciano. Appartiene alla 61enne ex giornalista Rosanna Sapori, volto noto di televisione e radio nel Veneto.

Il ritrovamento

Il corpo era stato notato e segnalato da alcuni turisti nelle acque del lago d'Iseo lungo la sponda dell'isola bresciana. Dopo il recupero l'identificazione si è rivelata ardua a causa delle cattive condizioni di conservazione probabilmente dovute alla lunga permanenza in acqua. Lunedì mattina la svolta, con il ritrovamento di un'auto abbandonata da giorni sulla sponda bresciana. Era quella di Rosanna, i cui familiari ne avevano denunciato la scomparsa il 27 dicembre. A quel punto la salma ha trovato nome nella 61enne di Azzano San Paolo, nella Bergamasca.

Il personaggio

Rosanna Sapori aveva lavorato per anni nel mondo del giornalismo, specie nel Nordest e nel Padovano fra Antenna 3 Nordest, TeleNordest e canali dell'ex Gruppo Panto. Poi l'esperienza a Radio Padania fino al 2004 e la carriera politica ad Azzano come consigliere comunale per la Lega e due volte come candidata sindaco. Nel 2011 aveva aperto una tabaccheria. Per fare luce sulla causa della morte l'autorità giudiziaria potrebbe disporre l'autopsia. Al momento gli inquirenti propendono per il gesto estremo come causa del decesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

Torna su
PadovaOggi è in caricamento