Padre trova il cadavere del figlio nel bagno: morto di overdose

La tragica scoperta giovedì pomeriggio a Cervarese Santa Croce. Vittima un 35enne del posto, celibe, magazziniere, tossicodipendente. Su un comodino è stata trovata una siringa. Il decesso per arresto cardiocircolatorio

La droga miete una giovane vittima padovana. Accade a Cervarese Santa Croce, dove un padre ha rinvenuto nel bagno dell'abitazione il cadavere del proprio figlio 35enne.

OVERDOSE. La tragica scoperta giovedì pomeriggio. La vittima, celibe, magazziniere, purtroppo tossicodipendente, è stata trovata con le braccia insanguinate e forate da molteplici iniezioni. Il medico legale, intervenuto sul posto, a seguito di un primo esame esterno della salma, ha dichiarato l'avvenuto decesso per probabile arresto cardiocircolatorio, verosimilmente causato da overdose. Su un comodino è stata rinvenuta una siringa usata. Sul caso indagano i carabinieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento