Abbandona i rifiuti davanti alla chiesa: una busta con l'indirizzo e un passante la incastrano

Unisce ingenuità e inciviltà la vicenda costata una multa salata a una donna dell'Alta. Con la sua auto ha scaricato abusivamente dei rifiuti in un piazzale pubblico

I rifiuti abbandonati nel piazzale

Ha raggiunto la frazione Rusetga a bordo della sua auto, scaricando davanti alla chiesa un grosso sacco di rifiuti. Sperava di liberarsene senza essere vista, ma un passante è riuscito ad annotare la targa mettendo la polizia locale sulle sue tracce.

La segnalazione

La scena si è svolta pochi giorni fa in via Borgo Rustega, nel piazzale antistante la chiesa. Vedendo il voluminoso sacco lanciato fuori da un'auto un residente ha annotato la targa prima che il veicolo si allontanasse in tutta fretta. L'ha poi comunicata ai vigili urbani, che in breve tempo sono risaliti alla proprietaria, una donna di Massanzago. Quando poi gli agenti hanno aperto il sacco vi hanno trovato dentro la prova decisiva: c'erano infatti alcune buste con sopra l'indirizzo della padovana.

La multa

Rintracciata, non ha spiegato il motivo del gesto, anche se evidentemente voleva liberarsi dei rifiuti domestici senza il corretto smaltimento. Per lei si profila una multa salata, che potrebbe anche aumentare. Le è infatti stato imposto di recuperare e smaltire adeguatamente tutto il materiale, cosa che se non dovesse essere fatta in modo corretto le vedrà addebitare il costo del servizio a carico del comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

  • Auto travolge ciclista alla rotonda: l'uomo di 40 anni è grave in ospedale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento