Padovani in trasferta fuori provincia: scattano le sanzioni, multati anche tre fratelli

I controlli condotti dai carabinieri in territorio vicentino hanno portato a elevare cinque sanzioni nei confronti di persone residenti nel Padovano spostatesi senza valido motivo

(foto: archivio)

Non solo sono usciti dalle loro abitazioni e dal comune di residenza, ma anche dalla provincia. Sono cinque i padovani sanzionati negli ultimi giorni nel Vicentino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sanzioni

Le multe sono arrivate in seguito ai controlli nell'ambito della lotta al contagio messi in campo dai militari della compagnia di Vicenza tra martedì e mercoledì. Nel comune di Camisano Vicentino sono stati sorpresi un 45enne di Grantorto e una 26enne residente a Villafranca Padovana che non hanno saputo dimostrare una valida giustificazione per i loro spostamenti. Scena analoga si è verificata a Noventa Vicentina, dove i carabinieri hanno fermato tre giovani fratelli di orgine marocchina che vivono a Borgo Veneto. I tre, di 18, 23 e 25 anni si trovavano insieme e senza un giustificato motivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento