Urina fuori dall'ufficio postale sotto gli occhi del sindaco: pagherà anche le pulizie

Vuole essere un monito per l'intera cittadinanza la sanzione elevata dalla polizia municipale di Camposampiero nei confronti di un giovane che ha lordato la strada pubblica

Le fasi di controllo delle telecamere da parte della polizia locale

Quell'impellente bisogno fisiologico è costato una multa al 25enne ghanese che qualche giorno fa, nel pieno pomeriggio, è stato scoperto a urinare sotto il portico che unisce piazza Dante e Contrà dei Nodari.

L'episodio

Il ragazzo è stato notato da diverse persone mentre, a ridosso di una colonna e incurante dei passanti, si slacciava i pantaloni e imbrattava il muro di urina. Tra i tanti che hanno assistito alla scena, avvenuta a pochi metri dall'ufficio postale, c'era anche il sindaco Katia Maccarone, che lo ha ripreso verbalmente e ha fatto scattare la segnalazione ai vigili urbani.

L'identificazione

Gli agenti si sono attivati per identificare il giovane e in questo senso è stato fondamentale l'apporto dato dalle nuove telecamere recentemente installate dall'amministrazione comunale. Uno degli occhi elettronici ha infatti ripreso la scena e inquadrato il ragazzo. Di lì il passo verso l'identificazione è stato breve. L'africano, domiciliato in paese, è infatti un volto noto perché in più occasioni è stato protagonista di atteggiamenti molesti dopo aver alzato il gomito.

Il sindaco: «Segnalate»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rintracciato, è stato multato con una sanzione di 26 euro come previsto dal Codice della strada per aver insudiciato la strada pubblica. Inoltre a suo carico ci sono anche le spese di pulizia e ripristino della zona. Un episodio circoscritto, ma che può fungere da esempio per tutti secondo il primo cittadino: «Quanto accaduto sottolinea l'importanza di aver aumentato il numero di telecamere presenti sul nostro territorio» commenta Katia Maccarone «L’impegno delle istituzioni nel garantire il rispetto delle regole dovrebbe essere la normalità e la collaborazione tra cittadini, amministratori e forze dell'ordine è il primo elemento per combattere il malcostume e garantire la sicurezza urbana» conclude invitando chiunque a segnalare eventuali episodi di degrado alla centrale operativa della polizia locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento