Ritrovato nel fiume il corpo del 17enne scomparso a Monselice

Il cadavere di Nicola Tincani era immerso nel Bisatto, vicino al punto dove aveva lasciato la sua bicicletta. Sarà con ogni probabilità l'autopsia a stabilire le cause del decesso, per ora tutte le piste sono aperte

Si sono concluse lunedì mattina, con il tragico epilogo che ormai tutti temevano, le ricerche di Nicola Tincani, il 17enne scomparso a Monselice sabato sera. Il cadavere del ragazzino è stato ritrovato dai sommozzatori vicino alla sua bicicletta nel fiume Bisatto. Sul caso indagano i carabinieri.

NON SI ESCLUDE NESSUNA PISTA. Il giovane aveva fatto perdere le sue tracce dopo una serata fra amici in paese. Con ogni probabilità sarà l'autopsia a stabilire la causa del decesso, per ora tutte le strade sono aperte, e tramite rilievi e testimonianze si cercherà di far luce sulla vicenda. Al vaglio anche la possibilità che il 17enne, prima di sparire dal locale, abbia esagerato con l'alcol.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • Coronavirus, la lettera del sindaco Giordani ai padovani

  • Governo, decreto straordinario: Vo' "sigillata" per quindici giorni, non si potrà entrare o uscire

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento