Scontri “No Tav”: arresti in 15 province, anche a Padova

In seguito alle indagini della Digos di Torino per i fatti avvenuti in Val di Susa il 27 giugno e 3 luglio scorsi, la polizia sta notificando provvedimenti di custodia cautelare in carcere, obblighi di dimora, domiciliari

Un'immagine degli scontri in Val di Susa

I reati contestati sono di resistenza, violenza, lesioni, danneggiamento aggravati. I fatti riguardano gli incidenti avvenuti la scorsa estate in Val di Susa contro la linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione.

GLI SCONTRI. Nello specifico, nell'area del cantiere di Chiomonte della Tav il 27 giugno e il 3 luglio scorsi, quando in scontri fra le frange violente del movimento No Tav e le forze dell'ordine rimasero feriti oltre 200 uomini di polizia, carabinieri e Guardia di Finanza e decine di manifestanti.

GLI ARRESTI. In seguito alle indagini condotte dalla Digos della questura di Torino, da questa mattina è scattata in 15 province l'operazione della polizia per l'arresto di decine di persone ritenute responsabili di aver partecipato agli scontri. 25 i provvedimenti di custodia cautelare in carcere, 15 le misure di obbligo di dimora, un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari e una misura di divieto di dimora nella provincia di Torino.

LE 15 PROVINCE. Tra le persone destinatarie dei provvedimenti, anche dei residenti del Padovano. Interessate anche le province di Torino, Asti, Milano, Trento, Palermo, Roma, Genova, Pistoia, Cremona, Macerata, Biella, Bergamo, Parma e Modena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento