Inceneritore S. Lazzaro, nube sospetta ma sarebbe solo vapore

Ieri una dispersione di fumo in atmosfera all'altezza del termovalorizzatore di Padova, ma secondo Acegas-Aps si tratta solo del vapore acqueo prodotto dalla caldaia dell'impianto. Chiusa invece per guasto la terza linea

Il termovalorizzatore

Una nube bianca si è levata ieri dall'inceneritore di San Lazzaro a Padova destando non poca preoccupazione tra i residenti che si sono accorti dell'insolita dispersione.

APS: SOLO VAPORE. Il fumo però, secondo quanto riferisce la stessa Acegas-Aps che gestisce l'impianto, non deve destare alcun allarme trattandosi di vapore acqueo prodotto dalla caldaia dello stesso termovalorizzatore.

3° LINEA CHIUSA PER GUASTO. A causa di un guasto della centrale termoelettrica, informa poi Aps, è stato temporaneamente interrotto il funzionamento della terza linea dell'impianto di San Lazzaro, per consentire un intervento di manutenzione e assicurare, così, il ripristino delle apparecchiature.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

Torna su
PadovaOggi è in caricamento