I numeri da record del nubifragio: decine di interventi e centinaia di chiamate

Alberi e pali divelti e caduti in strada, cantine e garage sommersi, strade allagate, tetti pericolanti: i pompieri sono stati impegnati ieri in più di 50 operazioni in provincia

Decine di interventi, centinaia di chiamate, danni ingenti e quartieri allagati. É impressionante il bilancio del tremendo temporale che ieri pomeriggio ha flagellato la parte ovest della città, a cui si è aggiunto nella notte un downburst che ha colpito con particolare intensità l'area di Selvazzano.

Allagamenti e detriti in strada

Oltre 50 le operazioni che hanno visto impegnati in prima linea i vigili del fuoco, a fronte di circa 150 chiamate ricevute nel solo pomeriggio di giovedì per problemi legati al maltempo. Tra gli interventi più richiesti il taglio e la rimozione di alberi caduti e rami pericolanti, oltre che dei pali della corrente schiantatisi in strada. Grande lavoro anche per liberare scantinati e garage finiti sott'acqua, mettere in sicurezza tetti e coperture sollevate dal forte vento e per rimuovere i detriti di ogni genere.

Le zone più colpite

La maggior parte degli interventi si è svolta a Padova nelle zone della Guizza e di Brusegana, Abano Terme, Montegrotto Terme, Piazzola sul Brenta, Selvazzano Dentro, Saccolongo, Teolo. I pompieri sono ancora al lavoro per risolvere completamente i danni provocati dagli allagamenti, che richiedono tempi lunghi per rientrare del tutto.

maltempo vigili piazzola-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno in autostrada: esplode tir, carbonizzato l'autista, feriti due lavoratori

  • Luca Zaia attacca Poiana: «Non si può andare in tv a sputtanare il Presidente della Regione, ditelo a Pennacchi»

  • Tragedia lungo l'autostrada: padovano schiacciato sotto il suo camion

  • Sorpresa dalle previsioni meteo: neve in arrivo anche a Padova e provincia?

  • 30 secondi di pura magia: il video spot del Natale a Padova

  • Un corpo riaffiora dal canale. Il deambulatore abbandonato prima della tragedia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento