Testa di proiettile da Zara: l'ogiva ritrovata dentro uno scatolone proveniente dalla Spagna

Giovedì mattina gli impiegati che stavano sballando alcuna merce pronta per l'esposizione hanno notato la parte superiore della pallottola, sul fatto indagano i carabieri

Un'ogiva, la parte superiore di un proiettile, è stata ritrovata dai dipendenti di Zara la mattina di giovedì, mentre sballavano alcuni capi di abbigliamento. La testa di munizione era sistemata all'interno di uno scatolone che conteneva vestiti, spedito dalla Spagna, dove la nota marca di abbigliamento ha la sede principale. Sul fatto stanno indagando i carabinieri del provinciale di Padova, allertati subito dalla responsabile del negozio.

Tante le ipotesi 

Stando a quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, l'ogiva è stata inserita dentro al plico proveniente dall'estero, nonostante questo non abbia subito manomissioni. Al momento le indagini stanno escludendo la pista che porta a un gesto intimidatorio dato che il pacco non era accompagnato da alcuna lettera. Si potrebbe trattare di uno scherzo. La testa di proiettile non è stata utilizzata, non ha quindi sparato in passato. Ora gli accertamenti proseguiranno per capire chi possa averla inserita. Zara non è nuova a contestazioni e già in passato è stata al centro delle cronache. L'ultimo episodio risale allo scorso 25 ottobre quando un gruppo di appartenenti al centro sociale Pedro insegno un flash mob all'interno del reparto uomo. L'anno scorso nel punto vendita Zara di Torino un proiettile era stato ritrovato dentro a un camerino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Pauroso incendio in un complesso residenziale: fiamme domate dai pompieri dopo ore

  • Dramma domenica mattina alle Terme: spara alla moglie e poi si uccide

Torna su
PadovaOggi è in caricamento