Ospedali, anziano monta in macchina dell’”amico”: derubato

Un uomo ha convinto un 82enne a salire sulla sua auto per portarlo nella sua casa di Noventa Padovana. Qui, utilizzando un pretesto si è fatto dare 1500 euro prima di riaccompagnarlo in via San Massimo

Lo ha avvicinato spacciandosi per un suo vecchio amico e lo ha circuito a tal punto da indurlo a salire sulla sua auto per poi spillargli più di 1000 euro. È la truffa combinata ai danni di un 82enne padovano, raggirato da un soggetto residente verosimilmente a Noventa Padovana. Il truffatore ha fermato l’anziano in via San Massimo, dove ha sede un laboratorio di analisi dell’Ulss 16.

MOSSA TRUFFALDINA. Forse, l’82enne era appena uscito dall’ambulatorio-prelievi e il raggiratore si è accorto di lui notando soprattutto il suo portafoglio. Dopo averlo avvicinato, millantando conoscenze comuni, lo ha convinto a montare sulla sua automobile conducendolo fino a un’abitazione del Noventano.

PIANO DIABOLICO. A casa, l’uomo ha escogitato uno stratagemma estorcendogli 1500 euro in banconote. La vittima ha creduto alla buona fede dello pseudo amico affidandogli il denaro. E una volta ottenuto ciò che voleva, per l’impostore è stato facile riaccompagnare l’anziano in via San Massimo come se nulla fosse accaduto.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento