Padre padrone violento con moglie e figli: condannato a due anni e otto mesi di carcere

Il giudice Laura Alcaro ha condannato l'uomo, un 50enne padovano, per anni ha picchiato e maltrattato la compagna e due dei tre figli

Alla fine è stato condannato a due anni e otto mesi di reclusione e a risarcire con 60mila euro la sua famiglia.

LA VICENDA. Il padre-padrone di Padova che picchiava la moglie e due dei suoi tre figli, due gemellini costretti anche ad armarsi di coltello per tentare di difendersi dalla rabbia del padre, che puntualmente riversava su di loro la sua violenza. La stessa compagna più volte era finita in ospedale a causa dei maltrattamenti. Il terzo figlio, invece, veniva solitamente risparmiato. A mettere la parola fine a questi soprusi, il giudice Laura Alcaro che ha deciso per la definitva condanna.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Amministrative, sondaggi: Bitonci avanti al primo turno, Giordani vince al ballottaggio

    • Elezioni

      Sondaggio Swg: Bitonci 42-46% Giordani 29-33%, in crescita Arturo Lorenzoni

    • Cronaca

      Trovato in possesso di oltre 3 chili e mezzo di droga, l'auto fungeva da deposito: arrestato

    • Cronaca

      'Ndrangheta: sequestrati beni per 30 milioni ai fratelli Crupi in tredici province, tra cui Padova

    I più letti della settimana

    • Esce per un giro in bici ma non fa più ritorno: ciclista falciato e ucciso da un'auto pirata

    • Motociclista perde la vita a Musile: investito da un'auto, caccia a un'utilitaria bianca in fuga

    • La palestra di Piazzola sul Brenta chiude dalla sera alla mattina: clienti beffati

    • Auto contro furgone, l'utilitaria sbatte contro il muretto di un'abitazione e prende fuoco

    • Scuola, tre istituti tecnici entrano tra i migliori dieci d'Italia secondo la classifica Indire

    • Omicidio Trebaseleghe, l'assassino non è più in pericolo di vita: voleva riconquistarla

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento