Non vuole indossare il velo, botte e schiaffi a figlia: padre ai domiciliari

Picchiava moglie e ragazzina 14enne. La vicenda era stata segnalata al centro regionale del bambino maltrattato. Il marocchino 46enne era stato allontanato, ma aveva provato a riavvicinarsi

Violenza e soprusi, contro quella figlia, colpevole di non voler indossare il velo islamico. Botte, schiaffi e percosse, tanto alla ragazzina 14enne quanto alla madre. Anni di silenzi, rotti quando un giorno, dopo un ricovero in pronto soccorso a seguito delle vessazioni paterne, la minore aveva raccontato le angustie subìte al centro regionale per la diagnostica del bambino maltrattato. 

DOMICILIARI. La vicenda era stata segnalata al centro regionale del bambino maltrattato. Dal centro era scattata la denuncia e lo scorso maggio il giudice aveva disposto l'allontanamento da casa dell'uomo, operaio marocchino 46enne e residente a Padova. Tuttavia il brutale capofamiglia aveva tentato di riavvicinarsi alla famiglia, nonostante il divieto, ed era stato fermato dagli agenti della squadra mobile di Padova. L'episodio ha indotto il tribunale a provvedimenti più stringenti. Da martedì il nordafricano è finito agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto. Zaia «Pronti a misure drastiche»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento