"Partigiani in ogni quartiere", i collettivi di sinistra in piazza per celebrare la Resistenza

Nel pomeriggio di giovedì, anniversario della Liberazione, i manifestanti legati ad alcuni gruppi della sinistra cittadina sono scesi in strada con una marcia antifascista

Il corteo proveniente dal Portello e diretto verso il centro

Sta sfilando per le vie del centro storico il corteo organizzato da Marzolo Occupata, Edera Rossa, Infospazio ChinaTown, Occupazione Facciolati96 e Partito Comunista dei Lavoratori.

Le iniziative e l'approdo in piazza

Dopo il pranzo comunitario all'ex Macello i partecipanti si sono concentrati nell'area di piazza Portello per formare il corteo e partire alla volta di alcuni dei punti storicamente rilevanti per gli eventi legati alla Liberazione e alla Resistenza. Meta finale, le piazze del centro storico dove dovrebbero arrivare nel tardo pomeriggio. Le realtà della sinistra padovana hanno organizzato diverse iniziative per il 25 aprile. Tra queste la festa della rete antifascista in piazza delle Erbe, a cui afferisce il centro sociale Pedro, dove confluiranno il corteo, la biciclettata antifascista promossa da Catai e i vari gruppi dai quartieri.

Il corteo

L'iniziativa ribattezzata "Partigiani in ogni quartiere" ha visto mobilitarsi un centinaio di persone precedute dallo striscione "Antifascismo è anticapitalismo". Una marcia scandita dal ritmo dei tamburi della Murga, che poco dopo le 16 ha imboccato via Altinate proveninedo da via Belzoni.

Il messaggio

Il corteo, come si legge sui volantini e sulle pagine social che lo hanno promosso, nasce per «Esprimere come il nuovo fascismo avanzi e quali sono le pratiche per contrastarlo», una repressione «A 360 gradi, dalle scuole al lavoro, dagli spazi occupati (sociali e abitativi) al settore pubblico». Inevitabile il riferimento ai recenti fatti di piazza, con il corteo organizzato contro la sfilata di Forza Nuova il 29 marzo e il più recente sgombero del complesso Marzolo-Fusinato. «Nella nostra città infatti nelle ultime due settimane siamo stati travolti da una chiara volontà di eliminare completamente chiunque faccia un discorso di opposizione e rottura: da Forza Nuova che sfila contro la legge 194, alla gogna mediatica contro un'insegnante, allo sgombero della Marzolo Occupata. Siamo riusciti a scendere in piazza in tanti e rispondere in maniera forte e chiara che noi non ci arrendiamo!» Si legge «Questi attacchi sono conseguenza di tutte le riforme legislative fatte dal precedente governo Pd a cui dobbiamo negare la possibilità di ripulirsi la faccia sotto una nuova veste "antifascista"».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cercasi 700 comparse per la fiction Rai ambientata a Padova: al via i casting per “L’Alligatore”

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Dramma lungo la ferrovia: trentenne muore sotto il treno vicino alla stazione

  • Violento frontale in curva: due feriti, donna incinta soccorsa con l'elicottero

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento