"Su un'auto blu offre passaggi ai bambini" Genitori in apprensione a Torre-Mortise

Un presunto maniaco sarebbe in circolazione nella zona e tenterebbe di adescare i piccoli con la scusa di dare loro uno "strappo" a casa. Partito il tam tam di segnalazioni sui social

Sono giorni di apprensione per le mamme della zona di Torre-Mortise, dove pare sia in circolazione un'auto blu con un vetro rotto guidata da un uomo sulla cinquantina che tenterebbe di adescare bambini con la scusa di dare loro un passaggio.

"UN MANIACO A TORRE". I genitori, a Torre, stanno facendo il giro del quartiere per mettere in guardia gli altri mamme e papà. Sarebbero stati proprio i piccoli a raccontare in famiglia l'invito a montare in auto da parte dello sconosciuto, ma non sarebbero stati in grado di fornire indicazioni sul modello della vettura in questione, di cui si conosce solo il colore. La notizia di un presunto maniaco in circolazione sta facendo anche il giro dei social network, con post che invitano a fare attenzione e a segnalare alla polizia eventuali avvistamenti dell'auto "sospetta".

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Infarto e ictus, team di ricercatori padovani trova la "porta" che diminuisce i danni al cuore

  • Potassio: come assumerlo e perché fa bene a cuore, reni e ritenzione idrica!

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tenta il suicidio nel Bacchiglione: trascinata a riva da un passante, è gravissima

  • Pauroso schianto tra due auto, feriti i conducenti. Interviene l'elisoccorso, strada chiusa

  • Pedone falciato da un'auto all'altezza del cantiere: due i feriti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento