In piazza Azzurri d'Italia il servizio di smaltimento dei rifiuti ingombranti

“Abbiamo pensato - spiega Borin Tatiana, ApsAmga -  a questo tipo di soluzione perché il fenomeno dell’abbandono è in crescita e questo incide sui costi dello smaltimento”

In piazza Azzurri d'Italia, quartiere Arcella, sabato 31 marzo è partita l'iniziativa di concerto tra assessorato all'ambiente e ApsAmag, per la raccolta di rifuti ingombranti.  “Abbiamo pensato - spiega Borin Tatiana, divisione ambiente ApsAmga, settore qualità -  a questo tipo di soluzione perché il fenomeno dell’abbandono è in crescita e questo poi incide  sui costi dello smaltimento stesso”.

Ogni ultimo sabato del mese

Ogni sabato del mese, sarà offerto questo tipo di servizio. “E’ un’iniziativa - prosegue Tatiana Borin -  messa in piedi in sinergia con il comune. Tutti gli ultimi sabati del mese saremo qui in piazza Azzurri d’Italia per accogliere i rifiuti ingombranti della cittadinanza. Assegniamo una tessera che poi serve per anche per accedere all’ecoself, che raccoglie tutti i piccoli RAE, ma anche olio, lampade a fluoroscenze e tutto quello che può essere tossico o infiammabile.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il servizio e le informazioni                                    

Cosa va nei contenitori: “Negli altri contenitori vanno materassi, armadi e tutti quei materiali che vanno smaltiti. Il cittadino una volta che si è registrato dopo aver dimostrato di essere residente, consegna e smaltisce i suoi rifiuti. Noi qui non diamo solo un servizio ma facciamo anche informazione in modo che i cittadini sappiano cosa può essere smaltito e cosa no”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

Torna su
PadovaOggi è in caricamento