Investì e uccise un 17enne: revocati gli arresti domiciliari al pirata della strada

L'incidente è accaduto il 28 dicembre 2018 ad Ampugnano di Sovicille, in provincia di Siena: per l'investitore, accusato di omicidio stradale ed omissione di soccorso, rimane l'obbligo di dimora a Solesino

Arresti domiciliari revocati: questa la decisione presa dal Tribunale di Rovigo nei confronti di M.B., 45enne di Solesino che il 28 dicembre 2018 investì e uccise il 17enne Arturo Pratelli ad Ampugnano di Sovicille, in provincia di Siena.

La decisione

Il giudice per le indagini preliminari ha imposto l'obbligo di dimora nel comune della Bassa Padovana al pirata della strada, che dopo l'incidente lasciò il giovane contradaiolo dell'Aquila morente sul ciglio della strada e che dunque è ora accusato di omicidio stradale e omissione di soccorso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

  • Grande fiera nel pieno centro del paese: deviazioni per auto e bus

Torna su
PadovaOggi è in caricamento