Investì e uccise un 17enne: revocati gli arresti domiciliari al pirata della strada

L'incidente è accaduto il 28 dicembre 2018 ad Ampugnano di Sovicille, in provincia di Siena: per l'investitore, accusato di omicidio stradale ed omissione di soccorso, rimane l'obbligo di dimora a Solesino

Arresti domiciliari revocati: questa la decisione presa dal Tribunale di Rovigo nei confronti di M.B., 45enne di Solesino che il 28 dicembre 2018 investì e uccise il 17enne Arturo Pratelli ad Ampugnano di Sovicille, in provincia di Siena.

La decisione

Il giudice per le indagini preliminari ha imposto l'obbligo di dimora nel comune della Bassa Padovana al pirata della strada, che dopo l'incidente lasciò il giovane contradaiolo dell'Aquila morente sul ciglio della strada e che dunque è ora accusato di omicidio stradale e omissione di soccorso.

Potrebbe interessarti

  • La Notte dei Colori, feste in piazza e sui colli, lirica e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • 10mila veneti colpiti da Linfedema. Sinigaglia: «Pazienti costretti ad andare all'estero per farsi curare»

  • «Ecco perché perdiamo forza durante l’invecchiamento»: la ricerca congiunta Vimm-Università

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

I più letti della settimana

  • Violento acquazzone nel Padovano: forte vento e grandine, alberi sradicati e strade allagate

  • Domenica di sangue: schianto tra due auto sull'argine a Codevigo, morto un 43enne

  • Tragico frontale sulla regionale 308: muore un parroco di 82 anni

  • Tragico schianto in moto alle Canarie: muore Andrea "Pizzi" Mazzin, 35enne padovano

  • Sfiora la morte per un attacco cardiaco: ciclista rianimato. Il testimone: «Grande solidarietà»

  • La clinica neurologica diventa internazionale per ospitare la scuola di Parkinson

Torna su
PadovaOggi è in caricamento