In casa custodiva una pistola rubata e altra refurtiva: arrestato un 33enne a Candiana

L'arresto, lunedì a seguito di un controllo dei carabinieri. L'uomo è risultato troppo nervoso, atteggiamento che ha insospettito i militari, convincendoli ad approfondire le verifiche

Il materiale sequestrato

I carabinieri della stazione di Piove di Sacco, durante un servizio di controllo del territorio nell’area della Saccisica, hanno arrestato Y.N., marocchino 33enne, pregiudicato, domiciliato a Candiana, in regola con i documenti di soggiorno, trovato in possesso di una pistola rubata e di altra refurtiva. 

TROPPO NERVOSO. L’operazione è scattata nel pomeriggio di lunedì, quando una pattuglia dei militari di Piove di Sacco, impegnata in un servizio di perlustrazione, ha proceduto al controllo dell’indagato in centro a Pontelongo. Durante le operazioni di identificazione, Y.N. ha manifestato un evidente atteggiamento di nervosismo, tentando più volte di evitare gli accertamenti dei militari, atteggiamento che ha insospettito i carabinieri e li ha convinti ad approfondire le verifiche e ad effettuare una capillare perquisizione nei suoi confronti.

PISTOLA RUBATA E ALTRA REFURTIVA. I militari hanno visitato anche l’abitazione di domicilio del 33enne, a Candiana, rinvenendo un personal computer di marca "Asus", risultato provento di un furto in abitazione commesso nel mese di febbraio 2017 a Pontelongo ai danni di una 32enne. Controlli più approfonditi hanno permesso di rinvenire anche una pistola semiautomatica di marca "Helwan", calibro 9X21, comprensiva di 42 cartucce di analogo calibro, oggetto di un altro furto in abitazione, perpetrato, sempre nel febbraio scorso, nell’abitazione di un 57enne di Agna. L’arma e le munizioni sono state sottoposte a sequestro al fine di effettuare le indagini del caso, mentre il personal computer è stato restituito alla legittima proprietaria.

AI DOMICILIARI. Condotto negli uffici della stazione dei carabinieri di Piove di Sacco, Y.N. è stato arrestato per ricettazione e detenzione illegale di arma e munizionamento, per poi essere condotto nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • La Notte dei Colori, feste in piazza e sui colli, lirica e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • 10mila veneti colpiti da Linfedema. Sinigaglia: «Pazienti costretti ad andare all'estero per farsi curare»

  • «Ecco perché perdiamo forza durante l’invecchiamento»: la ricerca congiunta Vimm-Università

  • Veicoli storici: riduzione del 50% dell'imposta per i mezzi registrati fino al 2 marzo 2019

I più letti della settimana

  • Violento acquazzone nel Padovano: forte vento e grandine, alberi sradicati e strade allagate

  • Domenica di sangue: schianto tra due auto sull'argine a Codevigo, morto un 43enne

  • Tragico frontale sulla regionale 308: muore un parroco di 82 anni

  • Tragico schianto in moto alle Canarie: muore Andrea "Pizzi" Mazzin, 35enne padovano

  • Tragedia al maneggio, ucciso dal cavallo imbizzarrito. Il dramma ripreso da un collega

  • Devastante rogo in un'azienda: collassati due capannoni, morti 100mila tra polli e galline

Torna su
PadovaOggi è in caricamento