"Madonna dell'acqua lurida": polemiche sulla statua che denuncia il problema dell'inquinamento in mare

Dopo quelle per Myss Keta un'altra ondata investe il Vintage Future per l'esposizione dell'instalalzione. Ostellari; «Come Bergoglio, chi offende una madre merita un pugno»

Fa discutere l'installazione della Madonna che tappa il naso al figliolo. La statua chiamata dallo scultore Federico Soffiato "Madonna dell'acqua lurida" nelle intenzioni dell'artista serve a denunciare la situazione dei mari e delle acque inquinate. L'opera ha destato un vespaio di polemiche, in primis quella del senatore leghista Andrea Ostellari. Si tratta di un'opera a grandezza naturale con un legno trentino vittima di "Vaia", la tempesta che abbattè migliaia di alberi quasi un anno fa e che sarà esposta al Future Vintage Festival. Una polemica simile a quella che ha riguardato la partecipazione di Myss Keta all'evento del fine settimana.

La polemica

«Una volta l’arte serviva a celebrare Dio. Oggi lo usa per fare parlare di sé- spiega Ostellari- A riprova che senza di Dio, l’arte vale poco o niente. Per me e per molti padovani la Madonna è come e più di una madre. Chi la offende, offende tutti noi. Papa Francesco ci ricorda continuamente quanto siano nostro dovere la cura e la tutela del Creato. In un suo noto intervento, però, ci ha anche spiegato che la libertà d'espressione è sacra, ma senza insultare o ridicolizzare la fede degli altri. Perché, parole sue, “Se uno offende mia madre, gli do un pugno”. Lascio alla Chiesa il compito di spiegarci se, chi ha realizzato l’installazione, meriti o meno un buffetto. Da padovano e da politico ribadisco che la trovo indegna. Sia nella sua versione galleggiante, sia nella copia che verrà esposta al Vintage Festival, che, lo ricordo, è un palazzo comunale. Mi aspetto da parte di qualche amministratore che ha attaccato Salvini perché porta con sé il rosario, lo stesso atteggiamento di censura nei confronti di questa scultura oscena».

L'artista

Il creatore dell'opera invece spiega ai quotidiani locali come «Il simbolo cristiano della Madonna è impotente di fronte allo scempio ai danni del mare e del pianeta. Il suo gesto riesce ironicamente a farci riflettere e diventa icona sacra per tutti coloro che amano il mare e il pianeta». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ostellari Madonna-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - Coronavirus, un nuovo decesso all'ospedale di Padova

Torna su
PadovaOggi è in caricamento