Postino fa la "cresta" sulla benzina oltre a non recapitare le lettere

Un 59enne di Este, in servizio all'ufficio di Sant'Urbano, già nei guai perché non consegnava la posta, ogni volta che si recava a fare rifornimento all'auto a lui assegnata si appropriava di una tanica di 5 litri

L'auto in servizio alle Poste (fonte: Wikipedia)

Non solo non consegnava la corrispondenza, accumulando in casa pacchi di lettere mai recapitate a destinazione. Alla già pessima condotta del postino in servizio all'ufficio di Sant'Urbano, nella Bassa Padovana, si aggiunge un nuovo tassello. Il 59enne di Este faceva infatti anche la "cresta" sui rifornimenti di benzina.

TROPPI CONSUMI. A scoprire l'ulteriore "vizietto" del portalettere, già denunciato a dicembre per sottrazione e soppressione di corrispondenza, i carabinieri della stazione di Carmignano di Sant'Urbano che, grazie ad alcune segnalazioni, sono riusciti a ricostruire gli ammanchi attraverso l'esame della contabilità al centro direzionale delle Poste, da cui erano emersi gli scompensi dei consumi dell'auto utilizzata dall'uomo.

LA "CRESTA" A OGNI RIFORNIMENTO. Secondo quanto accertato dai militari, il 59enne, fra i mesi di giugno e novembre dello scorso anno, ogni volta che si recava a fare rifornimento al veicolo a lui assegnato per distribuire la corrispondenza, si appropriava di una tanica di 5 litri di benzina, rubando un totale di circa 600 euro in carburante.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

Torna su
PadovaOggi è in caricamento