Profughi, inchiesta sul bando: i vertici della cooperativa indagati per truffa e falso

L'ipotesi accusatoria è che i responsabili di Ecofficina abbiano alterato dei documenti presentati al comune di Due Carrare per ottenere l'assegnazione della gara di accoglienza

Profughi in questura a Padova (foto: archivio)

Truffa aggravata e falso in atto pubblico. Sono le ipotesi di reato per i quali risultano iscritti nel registro degli indagati i due vertici di Ecofficina, la cooperativa che gestisce l'accoglienza dei profughi all'ex caserma Prandina di Padova e nella dismessa base dell'aeronautica a Bagnoli.

CARTE ALTERATE? Nel mirino della procura di Padova il bando Sprar a Due Carrare, ovvero la gara, bandita ad inizio febbraio, per l'assegnazione di 20 posti del Servizio di protezione richiedenti asilo e rifugiati. L'ipotesi accusatoria è che abbiano alterato dei documenti presentati al Comune per vincere l'appalto. La convenzione tra la cooperativa e la Prefettura risulterebbe siglata il 6 gennaio 2014. La data indicata sulla carta, precedente all'arrivo dei profughi, risulterebbe anomala. Sarà da accertare se se sia vero o si sia stato contraffatto. I carabinieri avebbero pertanto perquisito la sede della cooperativa a Battaglia Terme, il municipio di Due Carrare e le abitazioni dei due indagati al fine di raccogliere la documentazione utile a chiarire la vicenda.

Potrebbe interessarti

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Sempre più in alto: l'Università di Padova scala 15 posizioni nella classifica mondiale degli atenei

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • 600 nuovi letti di ultima generazione per l'ospedale di Padova

I più letti della settimana

  • Si ferma per far attraversare un pedone e viene centrato: muore un motociclista

  • Distrutte 200 vigne di prosecco: grave atto vandalico nella Bassa Padovana

  • Drammatico scontro tra un'auto e una moto: 28enne elitrasportato, è gravissimo

  • Vola dal terzo piano e si schianta in giardino: cadavere scoperto da un vicino

  • Shock in stazione: dodici "morti" avvolti dai teli bianchi all'esterno dell'ingresso

  • Una “concentrazione” d'oro: “I tre Forcellini” sbancano “Reazione a Catena”

Torna su
PadovaOggi è in caricamento