Accende la stufa con l'alcol e viene investita dal ritorno di fiamma: interviene l'elisoccorso

Ricoverata in prognosi riservata nel reparto di chirurgia, vittima una cinquantenne di Codevigo: ustioni su faccia, braccia e parte alta del corpo

Tragedia sfiorata a Codevigo: una donna, nel tentativo di accendere la stufa di casa, si è ustionata a causa del ritorno di fiamma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La dinamica

È successo nella mattinata di lunedì a Codevigo: la cinquantenne stava provando ad attivare la stufa con l'ausilio di diavolina e alcool infiammabile quando una potente fiammata l'ha investita, colpendola sulla parte alta del corpo comprese faccia e braccia. Il figlio, presente nell'abitazione, dopo aver sentito le urla disperate della madre ha subito chiamato il 118, accorso sul posto (insieme a una pattuglia dei carabinieri di Piove di Sacco) per prestare soccorso alla donna. Alla luce delle condizioni della cinquantenne è intervenuto anche l'elisoccorso, che l'ha trasportata all'ospedale di Padova. La signora, che è sempre stata cosciente, è ora ricoverata in prognosi riservata nel reparto di chirurgia: stando alla prima diagnosi non sarebbe in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

  • Coronavirus, Zaia: «L'Azienda Ospedaliera di Padova? Nessuno mette in discussione Flor»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento