Giro di prostituzione sventato dai vicini: sfruttamento da 20mila euro al mese

Un'agenda fitta procacciava a una colombiana guadagni stellari favorendo la prostituzione di quattro connazionali. Era lei a organizzare gli appuntamenti via internet

Un bordello casalingo a due passi da uno dei centri commerciali più grandi della città. Un viavai di uomini che non è sfuggito ai vicini, che hanno permesso di portare a galla un giro di prostituzione gestito da una donna che sfruttava le sue connazionali.

I traffici illeciti

A capo dell'organizzazione una 32enne colombiana regolare in Italia, che ha devoluto il suo appartamento in affitto di via Martiri Giuliani e Dalmati a casa d'appuntamenti. All'interno quattro sudamericane di diverse età che quotidianamente ricevevano tra 8 e 10 clienti, procacciati con annunci su siti web di incontri gestiti dalla 32enne con la complicità di un'altra donna che i carabinieri stanno cercando di rintracciare.

Gli appostamenti e il blitz

A dare il via alle indagini sono stati i vicini di casa, a cui non è sfuggito l'andirivieni di uomini dall'appartamento del primo piano. Una serie di appostamenti e le testimonianze dei clienti hanno dato la conferma. Quando mercoledì pomeriggio si sono presentati alla porta, hanno sorpreso una delle prostitute che attendeva un cliente: la 51enne in abiti succinti aveva già preparato una delle quattro stanze attrezzate con letti, lettini per massaggi e giochi erotici. 

carabinieri-60

La denuncia

Nessun dubbio sull'attività che si svolgeva nella casa, né sul fatto che la 32enne fosse a conoscenza di tutto. Le quattro colombiane le versavano 750 euro al mese per poter esercitare ed era lei stessa a pubblicare gli annunci online per le prestazioni, il che le è costato una denuncia per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giro da migliaia di euro

I clienti, una decina al giorno, hanno tra i 35 e i 60 anni e in base alla prestazione pattuita pagavano da 50 a 100 euro. Con una media di 750 euro al giorno, il giro fruttava circa 22mila euro al mese. L'immobile è stato sequestrato e sulla porta d'ingresso ora campeggiano i sigilli delle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Clamoroso, dopo 2 giorni di attività il Gasoline chiude: «Troppi rischi, gettiamo la spugna»

  • Ubriachi, senza mascherina e assembrati in piazza: un 23enne viene arrestato (Il video)

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Schianto fatale contro un platano: donna muore tra le lamiere della sua auto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento