Superquark allo Iov di Padova, focus: svelare i meccanismi delle metastasi tumorali

Nell'ultima puntata della popolare trasmissione di Piero Angela le telecamere sono entrate nel laboratorio per la ricerca sulle cellule tumorali circolanti nel sangue. Zaia: "La speranza è di individuare il tumore primitivo prima ancora che sia rilevabile con la radiologia"

Un'immagine tratta da Superquark

Le telecamere di Superquark sono entrate dentro allo Iov di Padova.

LA TRASMISSIONE. Nell'ultima puntata della trasmissione condotta da Piero e Alberto Angela, le telecamere sono entrate nel CTC-lab – il nuovo laboratorio per la ricerca sulle Cellule Tumorali Circolanti nel sangue. Obiettivo dello studio svelare i meccanismi ancora sconosciuti delle metastasi dei ‪tumori‬, in particolare nei casi in cui la neoplasia pare debellata ma si ripresenta in altre parti del corpo.

ZAIA. Come spiega il governatore della regione Veneto Luca Zaia nella sua pagina Facebook: "La speranza è di riuscire a individuare, grazie ad una analisi del sangue, il tumore primitivo prima ancora che sia rilevabile con la radiologia".

Ecco la puntata su Superquark:

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto. Zaia «Pronti a misure drastiche»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento