Orrore all'Arcella, gioielliere aggredito con l'acido e rapinato all'uscita dal negozio

Una violenta rapina è andata in scena martedì sera in via Aspetti ai danni di un gioielliere padovano. L'uomo è stato aggredito e gli è stata gettata in faccia una sostanza irritante

Una brutale rapina ha visto coinvolto martedì sera il gioielliere 53enne Ivano Galante, vittima di un brutale attacco all'esterno del suo negozio al civico 55 di via Aspetti poco dopo le 19.

La rapina

Sul posto è intervenuta la polizia insieme al comparto scientifico per i rilievi e per avviare la caccia all'uomo nei confronti del bandito che sarebbe stato visto scappare a piedi per le vie del quartiere. La rapina è scattata non appena il gioielliere è uscito dal negozio all'angolo con via Lombardo, dove lo sconosciuto rapinatore lo avrebbe spinto e colpito prima di gettargli in faccia del liquido irritante e sfilargli il borsello. Dolorante, la vittima ha chiesto aiuto al bar di fronte da cui è partita la richiesta di soccorso. Sul posto si è precipitata un'ambulanza che ha trasferito il malcapitato all'ospedale civile dove si trova ora ricoverato in attesa di ulteriori accertamenti. In via Aspetti la scientifica ha eseguito i rilievi alla ricerca di eventuali tracce utili e campionato la bottiglia in cui era contenuta la sostanza irritante, ancora da identificare compiutamente. La rapina sarebbe stata attuata da un uomo solo, forse di origine straniera, fuggito poi a piedi e ora ricercato dalla polizia. Ancora da quantificare l'entità del bottino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

Torna su
PadovaOggi è in caricamento