Rapina a mano armata alle poste: cliente minacciata dal bandito, colta da malore

L'incursione poco dopo l'apertura: un malvivente avrebbe minacciato la donna, facendosi consegnare il denaro prima di scappare. Sul posto i carabinieri per le indagini

I carabinieri davanti all'ufficio postale dopo il sopralluogo

Lunedì di paura all'ufficio postale di Massanzago bersaglio di una rapina poco dopo l'apertura. Un uomo col volto coperto è entrato puntando un coltello contro una cliente che si è poi sentita male.

La rapina

Attorno alle 8.30 un uomo sulla sessantina si è presentato alle Poste di via Guglielmo Marconi. Una volta dentro ha estratto un coltello puntandolo verso la gola di una donna in coda. Stava ritirando dei contanti e il bandito ha chiesto di avere subito 1500 euro. I cassieri gli hanno consegnato i soli 600 disponibili, pronti per essere versati alla cliente. A quel punto il rapinatore è scappato riuscendo a far perdere le sue tracce.

Le indagini

La donna che si è vista il coltellino puntato addosso si è sentita male ed è stata aiutata dagli altri presenti che l'hanno assistita fino a quando si è ripresa. Nel frattempo i carabinieri hanno effettuato un sopralluogo. Dai racconti dei testimoni è emerso l'identikit di un uomo di circa sessant'anni, in condizioni precarie e barcollante, certamente veneto, che sarebbe arrivato e scappato a piedi. Per identificarlo sono state requisite le immagini della videosorveglianza dell'ufficio postale e delle vie limitrofe.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento