Pistola in mano entrano in supermercato, minacciano le dipendenti e fuggono col bottino

La rapina si è consumata nella serata di venerdì al punto vendita Alì di via Pullè. Due persone arrivate in motocicletta e col casco in testa hanno seminato il panico

Una rapina a mano armata si è consumata nella serata di venerdì a Padova in via Pullè all'interno del supermercato Alì. Verso le 20 i carabinieri del radiomobile sono intervenuti su richiesta delle dipendenti che poco prima erano state terrorizzate da due individui che sono entrati nel punto vendita con il casco a coprire il volto.

I banditi fuggono

I malviventi, di cui uno con una pistola in mano che gli inquirenti non escludano possa essere una riproduzione senza il tappo rosso, hanno fatto irruzione poco prima della chiusura, quando all'interno non erano presenti più i clienti, e hanno obbligato le cassiere a consegnare il denaro presente nel fondo cassa. Una volta prelevato il bottino sono scappati in sella a una motocicletta di grossa cilindrata facendo perdere le proprie tracce. I carabinieri si sono subito messi alla ricerca dei malviventi. I militari controlleranno anche le telecamere pubbliche di videosorveglianza per vedere se hanno ripreso la fuga e quelle interne al supermecato alla ricerca di elementi utili all'indagine. Fortunatamente, oltre al grande spavento, nessuno è rimasto ferito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

Torna su
PadovaOggi è in caricamento