Altichiero, rapina in erboristeria col coltello: commessa ferita

Il fatto ieri sera prima delle 19 in via Astichello. "La nostra dipendente ha cercato di difendere la collega e l'incasso a tutti i costi e mio marito ha preso a randellate con la sedia il rapinatore", racconta la moglie del titolare

L'erboristeria Naturalens di Altichiero

“Ha cercato di difendere la collega minacciata col coltello e l'incasso a tutti i costi”. Chi parla è la moglie di Gianfranco Guerra, titolare dell'erboristeria Naturalens di via Astichello a Padova, presa di mira ieri sera, poco prima delle 19, da una banda di rapinatori.

IL RACCONTO DELLA RAPINA. Probabilmente in due, uno dei malviventi è entrato nel negozio contando sull'orario ormai quasi di chiusura per arraffare l'incasso. Coltello alla mano, si è diretto subito contro una commessa minacciandola per farsi dare i soldi. “L'altra commessa per difenderla si è scagliata contro il rapinatore e ne è nata una colluttazione - racconta la moglie del titolare questa mattina in negozio - È intervenuto anche mio marito, che stava lavorando e inizialmente non si era accorto di quanto stava accadendo. Ha quindi tentato di prendere alle spalle il bandito, cercando di cacciarlo con una sedia prendendolo a randellate, ma non c'è stato verso, è riuscito lo stesso a prendere direttamente l'intera cassa e ad uscire”.

TELECAMERE. Fuori, ad attenderlo con l'auto accesa, il complice. Circa 500 euro l'incasso sottratto. Nessuna telecamera a circuito interno era presente nel negozio per riprendere la scena e il malvivente. Si spera che gli obiettivi della vicina banca abbiano registrato qualche immagine utile ai fini delle indagini.

SCONVOLTI. “Questa mattina mio marito e la commessa – continua la moglie - che sono rimasti feriti superficialmente dal coltello e dalla colluttazione, andavano a completare il racconto di quanto accaduto in caserma dai carabinieri. Ieri sera erano entrambi sconvolti”.

I PRECEDENTI. Questa è la prima rapina ai danni del negozio, che nel 2003 aveva invece subito un'intrusione notturna. Quella volta la cassa era vuota e i ladri si erano portati via prodotti per mille euro. Meno fortunato il vicino “La casa del detersivo”, nello stesso anno visitato ripetutamente di mese in mese dai ladri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento