Rappresentante orafo finge furto campionario per 25mila euro

L'uomo, un 53enne di Montecchio Maggiore, aveva denunciato di essere stato derubato lo scorso 25 gennaio a San Martino di Lupari della propria auto e una valigetta di preziosi

Alla fine la versione non ha retto. Troppe le discordanze tra la ricostruzione dei fatti fornita ai carabinieri e i suoi reali spostamenti accertati da questi ultimi.

FINTO FURTO. Dovrà così rispondere di simulazione di reato il 53enne rappresentante orafo residente nel vicentino a Montecchio Maggiore, R.S. le sue iniziali, denunciato a piede libero dai carabinieri di San Martino di Lupari per aver falsamente denunciato lo scorso 25 gennaio, in paese, il furto della propria auto e di una valigetta di preziosi per un valore di circa 25mila euro.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto, fuochi in Prato, musei aperti, feste e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento