Dona un rene all'amica d'infanzia gravemente malata: Letizia dà nuova vita a Lara

Le due operazioni dello scorso aprile sono perfettamente riuscite e ora la due donne stanno benissimo e hanno deciso di raccontare la loro storia commovente

Letizia e Lara sorridenti in una foto di Facebook

Ha donato una nuova vita all’amica, cedendole un rene. Un gesto profondo che unirà per sempre Lara Martello e Letizia Guiglielmo, due donne di Monselice, che si conoscono da quando sono bambine. Nate a pochi giorni di distanza l’una dall’altra hanno condiviso gioie e dolori di una vita.

LA MALATTIA.

Lara, da diversi anni, era costretta alla dialisi, per un’insufficienza renale. Una malattia che inizia a colpirla nel 1999, dopo alcune cefalee e problemi di pressione. Undici anni dopo, la donna ha dovuto intensificare le cure con la salute che peggiora continuamento. Dopo un tentativo fallito con la madre, l’amica Letizia decide di provare a cambiargli la vita:"Volevo pareggiare i conti con una sfortuna che non meritava": così  spiega la decisione di donare un rene all'amica d'infanzia, restituendole la speranza di vita. "Credo che lo consiglierei a chiunque - racconta Letizia - il pensiero di aver salvato una vita a un'amica mi dà una forza immensa".

LA FELICITÀ.

All’inizio Lara ringrazia ma non accetta l’offerta. Poi dopo una profonda opera di convincimento iniziano le visita. A marzo scorso una serie di esami indicano la compatibilità tra le due donne. Ad aprile viene effettuata la doppia operazione. Le due amiche sono fortunate, tutto fila per il meglio ed entrambe escono dall’ospedale in tempi rapidi, con un decorso post operatorio senza complicazioni e un gesto d’amore che le unirà per sempre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento