Armato e senza patente, forza il posto di blocco e scappa per i campi

Un 50enne veneziano non ha rispettato l'alt, abbandonando la macchina e fuggendo per non essere controllato. Oltre a guidare senza patente, nascondeva anche addosso un coltello

Controllo stradale con sorpresa per i carabinieri di Massanzago, che domenica si sono trovati costretti a un rocambolesco inseguimento per le strade del comune dell'Alta.

La fuga nei campi

Tutto è cominciato quando un'automobile di passaggio non si è fermata al posto di blocco dei militari: una breve fuga in auto proseguita poi a piedi per le campagne, dopo aver abbandonato il mezzo lungo la strada. Il fuggiasco, poi identificato in un 52enne veneziano, è stato bloccato pochi istanti dopo con addosso un coltello a serramanico di 10 centimetri.

Le accuse

Portato in caserma, si è anche scoperto che guidava senza patente, sospesa a tempo indeterminato per una lunga serie di reati precedenti a cui ora si è aggiunta la denuncia per porto abusivo di armi, guida senza patente e resistenza a pubblico ufficiale. Il coltello è stato sequestrato.

Potrebbe interessarti

  • La Notte dei Colori, feste in piazza e sui colli, lirica e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • 10mila veneti colpiti da Linfedema. Sinigaglia: «Pazienti costretti ad andare all'estero per farsi curare»

  • «Ecco perché perdiamo forza durante l’invecchiamento»: la ricerca congiunta Vimm-Università

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

I più letti della settimana

  • Violento acquazzone nel Padovano: forte vento e grandine, alberi sradicati e strade allagate

  • Domenica di sangue: schianto tra due auto sull'argine a Codevigo, morto un 43enne

  • Tragico frontale sulla regionale 308: muore un parroco di 82 anni

  • Tragico schianto in moto alle Canarie: muore Andrea "Pizzi" Mazzin, 35enne padovano

  • Devastante rogo in un'azienda: collassati due capannoni, morti 100mila tra polli e galline

  • Sfiora la morte per un attacco cardiaco: ciclista rianimato. Il testimone: «Grande solidarietà»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento