Nuovo riconoscimento per Ousmane, il senegalese che si tuffò nel Brenta per salvare un uomo

Lui non era fisicamente presente perché impegnato al lavoro, ma il presidente del consiglio comunale di Padova Giovanni Tagliavini ha voluto omaggiarlo «per il coraggio, l'altruismo e la generosità»

Un nuovo riconoscimento a Ousmane Cissokho, il valoroso senegalese che a fine gennaio si era tuffato sulle gelide acque del Brenta, tra Cadoneghe e il quartiere Torre, per salvare un anziano padovano. Un gesto che non ha lasciato indifferenti e che ha già visto il plauso, con una medaglia, da prima del Comune di Montegrotto Terme e ora anche della città del Santo.

Le motivazioni

Il presidente del consiglio comunale di Padova Giovanni Tagliavini nella serata di lunedì 11 febbraio ha voluto rendergli omaggio "per il coraggio, l'altruismo e la generosità". L’eroe 21enne non era presente alla cerimonia perché impegnato al lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento