Restituisce un portafogli con 3200 euro e un anello: per ringraziarla le offre la cena di pesce

La donna che vive a Campodarsego si è presentata nella caserma di Padova Principale: il proprietario, un uomo di Adria, ha preteso di invitare nel suo ristorante tutta la famiglia

Stava camminando per via Tommaseo quando ha notato a terra un portafoglio gonfio di contanti e con all'interno anche oro e assegni. Dopo aver cercato nelle vicinanze il proprietario, si è rivolta ai carabinieri della stazione di Padova Principale, che sono riusciti a risalire al proprietario, il gestore di un ristorante di Pesce ad Adria nel rodigino, e a restituirglielo.

Il rinvenimento

All'interno del portafogli erano custoditi 3.200 euro in contanti, oltre a un anello d'oro, a carte di credito e ad assegni già firmati. Violeta Oanca, trentaduenne di origini romene ma residente a Campodarsego, non ci ha pensato due volte e si è subito rivolta ai militari che guidati dal luogotenente Giovanni Soldano sono riusciti a risalire al proprietario. Si tratta di Andrea Tiozzi Ambrosi, cinquantenne ristoratore di Adria che è stato contattato telefonicamente e che ha potuto ritirare i suoi soldi in via Rismondo e tutti i suoi documenti. Per sdebitarsi ha chiesto insistentemente di poter invitare tutta la famiglia della trentaduenne nel suo ristorante per un pranzo di pesce. «E' stato un gesto splendido e io voglio sdebitarmi al più presto». Immancabile la foto di rito con il sorriso e i ringraziamenti da parte di tutti sia alla donna sia ai carabinieri.

Il precedente

Un fatto analogo era successo poco prima di Natale quando era stato trovato e restituito un borsello con dentro oltre tremila euro e un orologio di valore. Anche in quell'occasione i militari erano riusciti a contattare il proprietario e a restituirgli il suo borsello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • Coronavirus, la lettera del sindaco Giordani ai padovani

  • Governo, decreto straordinario: Vo' "sigillata" per quindici giorni, non si potrà entrare o uscire

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento