Laurea in infermieristica a Padova, le domande le fa Nao, il robot usato in pediatria

La tesi triennale, discussa dal 24enne Giovanni Poggi, verte sulla robot-terapia come terapia farmacologica nella gestione dell'ansia del bambino sottoposto a procedura dolorosa

Il robot Nao

Con la sua voce metallica un robot ha fatto una domanda ad un laureando in infermieristica per poi consegnargli, con l'aiuto di un professore, l'alloro di dottore. E' il primo caso del genere, ed è stato sperimentato a Padova dove il robot, chiamato Nao, viene impiegato nel reparto di pediatria dell'ospedale

UNA TESI SUL ROBOT NAO. La tesi discussa è di Giovanni Poggi, 24 anni, che ha illustrato il proprio lavoro a conclusione della triennale su Robot-terapia come terapia farmacologica nella gestione dell'ansia del bambino sottoposto a procedura dolorosa. Poi è stata la volta di Nao, protagonista della tesi in quanto il robottino, alto 58 centimetri, viene utilizzato nella clinica pediatrica nel progetto "Baby Goldrake". Nao, guidato da un informatico, ha chiesto al laureando se i bambini-pazienti capiscono che hanno a che fare con un robot, e la risposta è stata un sì. Nao viene utilizzato per ricevere in ospedale i bambini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento