Tavolo in Prefettura sulla sanità: il sindacato FSI-USAE richiede contratti più equi e corretti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Riceviamo e pubblichiamo

"Quell'accordo del 30 novembre tra il Ministro Madia e alcune confederazioni è uno schiaffo ai lavoratori pubblici. É stato spacciato quale aumento uguale a quello avuto dai lavoratori del privato.

Chi parla è Dario Nordio, coordinatore nazionale della FSI-USAE che assieme a una nutrita delegazione di dirigenti sindacali è stato ricevuto in Prefettura a Padova.

Ottantacinque euro lordi di aumento medio non sono affatto sufficienti a soddisfare la richiesta di equità che avanzano i lavoratori del pubblico impiego, prosegue Nordio. Se poi teniamo conto del fatto che molti lavoratori saranno costretti a restituire il Bonus Renzi di 80 euro ecco che l'effetto del contratto viene di fatto azzerato.
Va ricordato che i lavoratori pubblici hanno i contratti fermi dal 2008 e nel frattempo gli altri comparti privati hanno già avuto tre rinnovi contrattuali per 350 euro lordi complessivi.

Ecco in sintesi spiegate le ragioni della protesta attuata venerdì 12 maggio in tutta Italia e con successo anche nel padovano, dove Nordio e alcuni esponenti della sigla sindacale hanno svolto un presidio per poi essere ricevuti in Prefettura, dove hanno consegnato un documento contro l'accordo sottoscritto a novembre 2016.

La nostra proposta è per un aumento di almeno 250 euro lordi medi. Cifra non campata in aria ma corrispondente agli aumenti medi degli ultimi anni che le categorie del privato a cominciare dai metalmeccanici hanno ottenuto. Da lì è necessario ricominciare a ragionare non dagli accordi al ribasso.

Uscendo dalla Prefettura hanno aggiunto che è solo l'inizio di una battaglia che si concluderà quando i lavoratori del pubblico impiego otterranno un dignitoso riconoscimento delle capacità e professionalità da sempre messe in campo, in particolare nella sanità e specialmente in quella veneta, dove l'eccellenza da tutti dichiarata è frutto dell'impegno e della dedizione a prescindere dall'aspetto economico.

Coordinamento nazionale FSI-USAE"

Torna su
PadovaOggi è in caricamento