Scandalo-Mose, sequestrate le ville e le barche di Giancarlo Galan

Nell'ambito dell'inchiesta sul Mose all'ex governatore sono state sequestrate la celebre villa Rodella a Cinto Euganeo e poco meno di una decina di barche. Lui contrattacca: "Su di me nefandezze altrui"

Giancarlo Galan

Sviluppi nello scandalo Mose: la guardia di finanza ha sequestrato i beni dell'ex governatore Giancarlo Galan, su cui pende una richiesta di arresto spiccata dal gip, del valore pari a quanto, secondo le indagini, avrebbe intascato, circa 4,8 milioni di euro.

TANGENTI-MOSE, RICHIESTA DI ARRESTO PER GALAN

GALAN PROVA A DIFENDERSI. Dal canto suo Galan contrattacca: "Stanno tentando di scaricare su di me nefandezze altrui. Non mi farò distruggere per misfatti commessi da altri. Su ogni cosa che ho detto e fatto nella mia vita ho sempre messo la faccia. Ho tutta l'intenzione di farlo anche stavolta. Non mi voglio nascondere e non voglio nascondere proprio niente, anzi, esattamente il contrario. Voglio fare luce su tutto. Il processo mediatico è mostruoso, leggo profili della mia persona che stento a credere anche solo immaginabili, non poter rispondere o difendermi sin da subito è umanamente molto difficile".“

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • Coronavirus, la lettera del sindaco Giordani ai padovani

  • Governo, decreto straordinario: Vo' "sigillata" per quindici giorni, non si potrà entrare o uscire

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento