Auchan, 36 posti di lavoro sono a rischio: sciopero al centro Giotto

Anche Padova aderisce all'agitazione indetta, a livello nazionale, da Cgil Cisl e Uil. Presidio, sabato, davanti al centro commerciale di via Venezia, contro i licenziamenti annunciati dal colosso francese

Lo sciopero davanti al Centro Giotto di via Venezia (fonte Facebook)

Sabato 9 maggio, in tutta Italia, e anche al centro Giotto di via Venezia a Padova, i lavoratori dall'Auchan hanno incrociato le braccia per protestare contro la procedura di licenziamento collettivo di 1.426 dipendenti su un totale di 11.400 persone. Sono 36 i posti di lavoro a rischio a Padova su 213 lavoratori assunti. Il presidio, in città, davanti al centro commerciale, ha avuto inizio alle 8.30.

36 LAVORATORI A RISCHIO. Lo sciopero contro la decisione del colosso francese è stato indetto, a livello nazionale, da Cgil Cisl e Uil. “L'azienda - ha dichiarato Francesco Gagliardi della segreteria provinciale Filcams Cgil – prima ha disdettato il contratto integrativo aziendale,  poi ha chiesto di ridurre pesantemente gli stipendi, ora minaccia licenziamenti di massa. A Padova, su 213 lavoratori in 36 rischiano il posto. Si tratta di una decisione inaccettabile, visto che dopo 3 anni di ammortizzatori sociali ed un organico sempre minore, proprio dal 2015 l'Ipermecato della nostra città dovrebbe essere in pareggio di bilancio senza bisogno di licenziamenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

RUZZANTE. "La Regione Veneto convochi un tavolo di confronto con dirigenti aziendali e organizzazioni sindacali  e assuma una posizione attiva per la risoluzione della vertenza - ha detto Piero Ruzzante, consigliere regionale del Pd, con un'interrogazione alla giunta del governatore Luca Zaia - sono anni che i lavoratori dell'Auchan del Centro Giotto di Padova, con spirito di collaborazione, convivono con mobilità e contratti di solidarietà, ma a tutto c'è un limite. Non si può sempre chiedere a loro di pagare il costo della crisi e di scelte commerciali che hanno dimostrato essersi rivelate di scarsa lungimiranza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento