Commesse e cassiere in sciopero Spesa a rischio sabato 7 novembre

I sindacati lamentano stipendi bloccati da due anni e lavoratori costretti alla flessibilità. Invito a non fare la spesa sabato per sostenere la battaglia. "Fuori tutti" è lo slogan scelto dai promotori

Sabato 7 novembre spesa a rischio anche nel Padovano. I lavoratori dei supermercati e delle grandi catene commerciali incroceranno le braccia per chiedere il rinnovo del contratto, scaduto da quasi due anni. "Fuori tutti" è lo slogan scelto dai promotori dello sciopero, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, che hanno chiamato alla mobilitazione gli addetti delle aziende aderenti a Federdistribuzione, Confesercenti e Distribuzione Cooperativa. La protesta coinvolge i lavoratori veneti della piccola e grande distribuzione, oltre a quelli delle cooperative, alle prese con orari sempre più flessibili e con una retribuzione bloccata da anni. Da Padova e dintorni centinaia di lavoratori si dirigeranno a Vicenza, dove è prevista la manifestazione regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I MOTIVI DELLA PROTESTA. Al centro della protesta, il mancato rinnovo dei contratti nazionali di settore e la difesa di diritti e salario. La battaglia si preannuncia lunga: dopo lo stop di domani, in assenza di segnali positivi, è già in programma un'altra giornata di sciopero unitario per il 19 dicembre. "Quest’anno nel Veneto le vendite hanno registrato un +2,7 (+3,8 nella grande distribuzione) ed i prezzi un + 0,3 (+0,5 in ipermercati e supermercati) - attaccano le sigle sindacali - L’unica cosa che non è cresciuta sono le retribuzioni dei dipendenti, non solo bloccate da oltre due anni ma che le aziende vorrebbero ridurre ulteriormente assieme ad una serie di tutele acquisendo, in aggiunta, la possibilità di allungare ancor più le mani su orari e flessibilità". Il sindacato invita a non lasciar soli i lavoratori del commercio e fa appello ai lavoratori di tutti i settori a sostenere la mobilitazione, evitando di fare la spesa il 7 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

  • Coronavirus, Zaia: «L'Azienda Ospedaliera di Padova? Nessuno mette in discussione Flor»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento