Falso medico gestiva clinica clandestina: denunciato

A gestire la struttura una donna cinese. All'interno dell'appartamento adibito a clinica sono stati trovati farmaci ed attrezzi specifici per l'interruzione di gravidanza

Una donna di nazionalità cinese è stata denunciata dalla polizia per esercizio abusivo della professione medica, importazione e somministrazione non autorizzata di farmaci e per interruzione abusiva della gravidanza. La donna, infatti, gestiva a Padova una clinica abusiva senza avere la qualifica di medico.

La triste scoperta è stata resa possibile grazie alle indagini avviate dalla squadra Mobile padovana, dopo il ricovero in ospedale di un'altra donna, sempre di nazionalità cinese, con evidenti sintomi di interruzione di gravidanza. Le indagini hanno portato  gli agenti della Squadra Mobile, coordinati dal pm Vartan Giacomelli alla 'clinica'.

Al momento dell'irruzione nell'appartamento dove la clinica era stata allestita la polizia ha trovato un 'cliente' a cui si stavano somministrando farmaci per via endovenosa, oltre a medicinali ed attrezzi specifici per l' interruzione di gravidanza. Parte dell'appartamento è stato sottoposto a sequestro. Il falso medico viveva in casa con la figlia minore.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno in autostrada: esplode tir, carbonizzato l'autista, feriti due lavoratori

  • Tragedia in serata: uomo azzannato dai suoi rottweiler viene trovato senza vita dalla compagna

  • Sorpresa dalle previsioni meteo: neve in arrivo anche a Padova e provincia?

  • Scopre due persone che dormono nel suo garage: una era la proprietaria dell'immobile

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Rubano un'auto con dentro un bimbo e si schiantano: tre ladri in manette, erano ubriachi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento