Studenti e genitori del Barbarigo eleggono i rappresentanti via web

Lunedì e martedì studenti e genitori della scuola paritaria votano, per la prima volta in Italia tramite un'innovativa piattaforma online, i candidati che entreranno a far parte del consiglio d'istituto

L'istituto Barbarigo

È padovana la prima scuola in Italia ad utilizzare, per l'elezione dei rappresentanti di studenti e genitori nel consiglio d'istituto, una piattaforma online tramite cui lunedì e martedì le famiglie potranno votare i candidati direttamente da casa o dal lavoro. A dotarsi di questo sistema la scuola paritaria della diocesi "Barbarigo", che comprende scuole medie, liceo classico, scientifico e musicale ed istituto tecnico economico.

COME SI VOTA. Ampio l’orario in cui si può votare via web: dalle 9 di lunedì 21 ottobre alle 16 di martedì 22. Per chi invece preferisce la classica scheda il seggio è aperto presso l’Istituto il 22 ottobre, dalle ore 8 alle 16. Sabato ai genitori è stato inviato via mail tutto il necessario per procedere alla votazione in sicurezza: la lista dei candidati, dalla quale scegliere due nomi, il link per votare sul portale Uvote, le istruzioni e le credenziali personali per accedere. Il Consiglio d'Istituto è l’organo più rappresentativo in un istituto scolastico, e collabora con il preside alla gestione e al continuo miglioramento della scuola, dal punto di vista didattico e organizzativo. È composto da 13 membri, di cui 3 eletti direttamente dai genitori (ai tre si aggiunge un rappresentante dell’associazione genitori di Istituto). Ci sono poi 3 rappresentanti sia per gli insegnanti che per gli studenti, uno per il personale non docente, il preside e un suo collaboratore amministrativo.

IL SOFTWARE. Il servizio viene messo a disposizione dalla Kion di Casalecchio di Reno, una società per azioni controllata interamente dal Cineca, consorzio che riunisce 69 università, il Ministero dell’Istruzione e il Consiglio nazionale delle ricerche. "La tecnologia utilizzata è stata progettata per operazioni complesse come le elezioni dei rettori nelle università: adesso per la prima volta viene messa a disposizione di una scuola superiore – spiega l’amministratore delegato Vittorio Ravaioli - Le caratteristiche del sistema sono studiate per garantire, oltre al buon esito delle operazioni, l'assoluta segretezza e l’anonimato del voto". Il Barbarigo è stata anche una delle prime scuole a dotarsi del registro elettronico; ultimamente però alcuni media hanno messo in discussione l’uso della tecnologia in ambito scolastico: "Le nostre procedure hanno lo stesso livello di sicurezza di quelle usate nelle banche - risponde Ravaioli - L’informatizzazione inoltre rimane irrinunciabile per l’efficienza del sistema: presto arriveremo a un fascicolo digitale per ogni studente, che abbraccerà tutto il suo percorso scolastico, dalle elementari all’università".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "L'Italia in croce", l'opera di Gaetano Pesce irrompe sul Liston. E fa già discutere

  • Cronaca

    É morto don Bruno Gallato: il corpo ritrovato in casa, non dava notizie da giorni

  • Cronaca

    Il gioco sporco di tre meccanici: "Abbiamo perso i ricambi", invece li rivendevano online

  • Cronaca

    Si schianta su un'impalcatura e sbatte la schiena: paura per un operaio ferito al lavoro

I più letti della settimana

  • Pfas, la giunta del Veneto allarga la mappa dei comuni inquinati: l'elenco completo

  • Incidente mortale a Teolo: esce di strada con la sua motocicletta, muore 53enne

  • Padovano suicida dal ponte di Roana, un volo di ottanta metri e nessuna spiegazione

  • Schianto all'incrocio tra moto e furgone: quattro feriti, gravissimo un 63enne padovano

  • Maxi incidente stradale ad Albignasego: quattro automobili coinvolte, nove feriti in ospedale

  • Il Giro d'Italia a Padova: venerdì toccati 4 comuni della provincia, le informazioni utili

Torna su
PadovaOggi è in caricamento