Seconda donazione effettiva del midollo del 2018 a Padova: a donare un ragazzo 32enne

Chiara Beltrame, cantautrice padovana e insegnante presso il Liceo Marchesi dell'Istituto Scolastico Marchesi Fusinato, durante l'anno scolastico ha proposto ai suoi studenti di comporre una canzone per ADMO, l’Associazione Donatori di Midollo Osseo

Cli Chiara Beltrame, cantautrice padovana e insegnante presso il Liceo Marchesi dell'Istituto Scolastico Marchesi Fusinato, durante l'anno scolastico ha proposto ai suoi studenti di comporre una canzone per ADMO, l’Associazione Donatori di Midollo Osseo.

L'idea

Cli, già protagonista di The Voice, è infatti da anni amica di Admo Padova e da sempre in prima linea nella sensibilizzazione alla donazione. L'idea della cantautrice e prof è stata accolta con tale entusiasmo che di canzoni ne sono nate due, realizzate dai ragazzi del laboratorio di canto di terza, quarta e quinta superiore. Le canzoni sono state registrate con i professionisti che lavorano con Cli e la presentazione di questi lavori è stata fatta ufficialmente in un’assemblea di istituto a fine anno scolastico, alla presenza dei volontari Admo e della stessa presidente padovana Paola Baiguera. Non è mancato nemmeno un passaggio televisivo in Rai del progetto. Il 2 giugno scorso infatti Cli Chiara Beltrame è stata invitata al programma di Rai1 “A sua immagine” dove ha parlato del progetto in diretta nazionale assieme ad una delle sue studentesse. ( https://www.raiplay.it/video/2018/05/A-Sua-immagine-a978eabc-f953-48e2-bb4d-08e6c9af7e19.html= ).

Sensibilizzare gli studenti

Quella del Fusinato invece è stata una “ghiotta” occasione per ADMO proprio per sensibilizzare gli oltre 1300 studenti iscritti presso l’istituto scolastico. In due giornate infatti la Dirigente Scolastica Visentin ha organizzato addirittura tre incontri per avvicinare i ragazzi all’importante gesto del dono. Entrambe le canzoni firmate da Cli e dai ragazzi sono incentrate su cosa voglia dire vivere la malattia, i testi ispirati alle storie vere di una ragazza e un bambino malati e bisognosi di un trapianto. L’iniziativa ha avuto ottimi riscontri: molti studenti hanno manifestato la propria intenzione di diventare donatori e tramite i social network sono arrivati numerosi messaggi di consenso che chiedevano ulteriori informazioni. Durante le assemblee di istituto i ragazzi hanno potuto ascoltare le parole di Marco, donatore effettivo da aferesi, che ha spiegato quanto sia semplice donare per mezzo di un semplice prelievo di sangue, e l’emozionante discorso di Martina, che ha sollecitato gli studenti con la propria testimonianza, ricordando un suo familiare che non è riuscito a sconfiggere la malattia nonostante i tanti fratelli e il trapianto. Infatti trovare una persona con un midollo compatibile è molto bassa, solo una persona su 100.000 sul registro donatori lo è, e per questo bisogna avvicinare più persone possibili a questo gesto di generosità. Una fortunata sorpresa la presenza nei corridoi del Fusinato di Rossella, la bidella dell’istituto, divenuta donatrice effettiva 18 anni fa, “l’unica delusione - spiega lei - quella di non poter donare una seconda volta.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda donazione a Padova nel 2018

Questo è stato l’ultimo progetto del gruppo scuole di ADMO Padova di quest’anno scolastico, che nel solo periodo fra ottobre e maggio ha effettuato oltre 70 uscite in vari istituti di tutta la provincia di Padova. Prima di chiudere per ferie però Admo Padova festeggia due piccoli grandi traguardi. Il primo è la seconda donazione effettiva del midollo del 2018 a Padova. A donare tra qualche giorno sarà un ragazzo padovano di 32 anni tipizzato nel 2016. La seconda è il successo riportato con il torneo di Beach Volley di Campagnola di Brugine che ha visto 15 squadre in campo a fare Squadra per Admo Padova per due settimane nel mese di giugno. “Una vittoria per tutti – commenta la presidente di Admo Padova Paola Baiguera - visto che molti giocatori del torneo hanno deciso di tipizzarsi e lo stanno facendo proprio in queste settimane. Senza contare che al torneo ha partecipato anche una squadra di volontari Avis del pel Piovese e sono stati presenti anche giocatori della Pallavolo Piove. Tutti in squadra per il DONO. E a proposito di dono il prossimo appuntamento Admo in provincia sarà quello della seconda edizione di “Aperidono” . Venerdì 6 luglio dalle 20.30 nella meravigliosa cornice della Barchessa Polani ad Arzarello appuntamento con queste festa di sensibilizzazione al dono , entrata su invito, al quale sono stati invitati tutti i sindaci della Saccisica, molte associazioni e aziende della zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Clamoroso, dopo 2 giorni di attività il Gasoline chiude: «Troppi rischi, gettiamo la spugna»

  • Ubriachi, senza mascherina e assembrati in piazza: un 23enne viene arrestato (Il video)

  • Schianto fatale contro un platano: donna muore tra le lamiere della sua auto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

Torna su
PadovaOggi è in caricamento