Arzergrande, pericolo esplosioni e lavoratori a rischio: sequestrato un laboratorio cinese

Mercoledì scorso, gli ispettori Spisal dell'Azienda Ulss 16 Padova hanno provveduto al sequestro di un laboratorio cinese del settore calzaturiero

Foto d'archivio

Mercoledì scorso, gli ispettori Spisal dell’Azienda Ulss 16 Padova hanno provveduto al sequestro di un laboratorio cinese del settore calzaturiero nel territorio del comune di Arzergrande.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SEQUESTRATO UN LABORATORIO CINESE. La situazione riscontrata era grave: un impianto elettrico fatiscente, contenitori di colle e solventi altamente infiammabili utilizzati da due lavoratori cinesi senza alcuna protezione; l’aria era irrespirabile e soprattutto era elevatissimo il pericolo di esplosione ed incendio, tanto che si è dovuto procedere con il sequestro. L’attività è stata svolta con il supporto della stazione dei Carabinieri di Codevigo che hanno garantito la sicurezza durante l’operazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - Coronavirus, un nuovo decesso all'ospedale di Padova

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento