Arzergrande, pericolo esplosioni e lavoratori a rischio: sequestrato un laboratorio cinese

Mercoledì scorso, gli ispettori Spisal dell'Azienda Ulss 16 Padova hanno provveduto al sequestro di un laboratorio cinese del settore calzaturiero

Foto d'archivio

Mercoledì scorso, gli ispettori Spisal dell’Azienda Ulss 16 Padova hanno provveduto al sequestro di un laboratorio cinese del settore calzaturiero nel territorio del comune di Arzergrande.

SEQUESTRATO UN LABORATORIO CINESE. La situazione riscontrata era grave: un impianto elettrico fatiscente, contenitori di colle e solventi altamente infiammabili utilizzati da due lavoratori cinesi senza alcuna protezione; l’aria era irrespirabile e soprattutto era elevatissimo il pericolo di esplosione ed incendio, tanto che si è dovuto procedere con il sequestro. L’attività è stata svolta con il supporto della stazione dei Carabinieri di Codevigo che hanno garantito la sicurezza durante l’operazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    A fuoco garage: in fiamme un'automobile, salvata dai pompieri l'abitazione vicina

  • Cronaca

    Terrorismo a Padova, espulsi due stranieri radicalizzati: uno si nascondeva in un B&B

  • Cronaca

    Furti alle slot-machine, strisciavano a terra per eludere i sistemi di allarme: arrestati

  • Cronaca

    Erano nascosti all'interno di un camion: sette profughi iraniani soccorsi dalla Polizia di Padova

I più letti della settimana

  • Mamma uccisa dal tumore a 44 anni, lascia il marito e due figli: addio a Marzia Sgubbi

  • Primario veneto chiede una bustarella per saltare la lista d'attesa, il video alla Rai

  • Teatri, prodotti tipici, festival, turismo e fiere: gli eventi del weekend a Padova e provincia

  • Abano tappezzata da manifesti di una escort, sospetti su una moglie o un cliente

  • Rapinatori armati di fucili e pistole sparano in una sala slot: terrore in un bar a Tencarola

  • Grave infortunio sul lavoro nell'Alta: operaio resta schiacciato tra i cingoli di un escavatore

Torna su
PadovaOggi è in caricamento