Sgomberata la sede occupata abusivamente dal Gramigna: denunciati 11 militanti per associazione a delinquere

Venerdì mattina poco prima delle 7 la polizia ha fatto uscire i militanti e ha restituito all'associazione Sordi Veneto lo spazio che era stato occupato da qualche mese

Blitz venerdì mattina nella sede dell'Associazione Sordi Veneto, occupata abusivamente dal Gramigna in via Varese. La polizia ha sgomberato lo stabile e l'ha restituto a chi ne aveva diritto.

Le perquisizioni e le denunce

Sono state eseguite 13 perquisizioni e denunciate complessivamente 58 persone, 11 delle quali ritenute membre di un'associazione per delinquere denominata "Comitato di lotta della casa" che, sotto le mentite spoglie di 'sportello antisfratto', ha pianificato, organizzato ed eseguito almeno 12 occupazioni abusive di singole case o di interi stabili di proprietà pubblica e ha, in più di un centinaio di occasioni, usato violenza e opposto resistenza nei confronti degli ufficiali giudiziari, impedendo loro di dare esecuzione agli sfratti decretati dal Tribunale di Padova. Lo Sportello Antisfratto, inizialmente nato per dare assistenza alle persone residenti nel quartiere Palestro, si è tradotto in realtà in un'articolazione del sodalizio avente quale compito specifico quello di acquisire e selezionare le richieste di assistenza dei nuclei familiari di extracomunitari in difficoltà abitativa. Gli indagati, contando sulla non perfetta conoscenza delle strutture di assistenza istituzionali degli stranieri, si spacciavano inizialmente come addetti ai servizi di supporto al disagio abitativo e solo successivamente, dopo averli fidalizzati con ripetuti incontri, proponevano loro la soluzione dell'occupazione abusiva e della resistenza violenta agli sfratti. Il sodalizio effettuava poi in via Varese ultrriori riunioni 'ristrette' ai soli membri, durante le quali venivano determinati gli obiettivi e le strategie da seguire durante le occupazioni e le opposizioni agli sfratti, tra le quali quella particolarmente odiosa di far trovare negli appartamenti da sfrattare dei bambini, usati al solo scopo di elevare il livello di conflittualità. Nel corso delle indagini, infine, sono state denunciate ulteriori 47 persone, molte delle quali militanti del "Collettivo Gramigna" nonché cittadini extracomunitari che a vario titolo hanno concorso nelle violenze e nelle resistenze contro gli ufficiali giudiziari e alle occupazioni abusive.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Tremendo frontale tra un'utilitaria e un camion, una donna muore nello schianto

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Scandalo nella curia padovana: prete posta foto porno nella chat dei cresimandi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento