I rifiuti di Verona e Belluno? Li prende la Bassa Padovana: la decisione della Regione Veneto

Grazie a due delibere regionali la discarica di Sant'Urbano riceverà da Verona 23.700 tonnellate di rifiuti e da Belluno altre 6.500 tonnellate

In tutto, tra Verona e Belluno, fanno 30mila tonnellate. Destinazione: Padova. Su decisione della Regione Veneto: la discarica di Sant'Urbano accoglierà parte dei rifiuti prodotti dalle due province.

Verona

Il quantitativo principale riguarda la città dell'Arena, che potrà straordinariamente conferire un massimo di 23.700 tonnellate presso l'impianto della Bassa Padovana: a firmare il decreto (contenuto del bollettino ufficiale regionale) è stato il Presidente Luca Zaia, che ha così accontentato le richieste avanzate “per motivi di emergenza gestionale” dai consigli di bacino di Verona Nord e Verona Città.

Belluno

Anche Belluno, però, potrà smaltire una parte dei suoi rifiuti a Sant'Urbano, per la precisione 6.500 tonnellate al massimo, in base alla proroga di dodici mesi concessa sempre dal Governatore Zaia all'autorizzazione già concessa nel 2018 al consiglio di bacino “Belluno-Dolomiti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

Torna su
PadovaOggi è in caricamento