I rifiuti di Verona e Belluno? Li prende la Bassa Padovana: la decisione della Regione Veneto

Grazie a due delibere regionali la discarica di Sant'Urbano riceverà da Verona 23.700 tonnellate di rifiuti e da Belluno altre 6.500 tonnellate

In tutto, tra Verona e Belluno, fanno 30mila tonnellate. Destinazione: Padova. Su decisione della Regione Veneto: la discarica di Sant'Urbano accoglierà parte dei rifiuti prodotti dalle due province.

Verona

Il quantitativo principale riguarda la città dell'Arena, che potrà straordinariamente conferire un massimo di 23.700 tonnellate presso l'impianto della Bassa Padovana: a firmare il decreto (contenuto del bollettino ufficiale regionale) è stato il Presidente Luca Zaia, che ha così accontentato le richieste avanzate “per motivi di emergenza gestionale” dai consigli di bacino di Verona Nord e Verona Città.

Belluno

Anche Belluno, però, potrà smaltire una parte dei suoi rifiuti a Sant'Urbano, per la precisione 6.500 tonnellate al massimo, in base alla proroga di dodici mesi concessa sempre dal Governatore Zaia all'autorizzazione già concessa nel 2018 al consiglio di bacino “Belluno-Dolomiti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

Torna su
PadovaOggi è in caricamento