Spaccio di droga per il Friuli al ristorante: il blitz manda in cella due spacciatori

Due ragazze sono arrivate a Padova in treno per fare scorta di marijuana da portare nel Pordenonese, ma sono state intercettate dalla polizia locale che ha arrestato due africani

Quasi un etto di droga ceduto alla luce del sole, in strada, a pochi metri dalla stazione affollata di studenti e pendolari. Due africani sono finiti in arresto dopo aver ceduto due grossi panetti di marijuana a due ragazze di Pordenone.

L'avvistamento

Ancora una volta la stazione di Padova diventa crocevia per lo smercio di droga non solo in città ma anche verso le regioni limitrofe. Dopo il colpo inferto dai carabinieri di Belluno al traffico di stupefacenti nella provincia montana, la polizia locale patavina mette a segno un altro importante arresto. L'operazione è andata in scena nel tardo pomeriggio del 1 ottobre. Alle 18.30 gli agenti in borghese del Nucleo antidroga hanno notato due ragazze di 22 e 30 anni ferme davanti all'African Soul Restaurant di via Eremitano, locale già noto per episodi di spaccio e per essere frequentato da piccoli criminali.

Lo scambio

Le giovani hanno richiamato l'attenzione di un nigeriano 32enne che, dopo avergli fatto cenno di attendere, è entrato per qualche minuto nel ristorante prima di tornare in strada, dove lo ha raggiunto un connazionale di 27 anni. Il secondo africano ha consegnato al primo due pacchetti bianchi, che hanno poi portato alle ragazze. Mentre una pagava in contanti, l'altra apriva un grosso zaino per infilare il carico prima di tornare verso la stazione.

Il controllo

A quel punto gli agenti in borghese le hanno bloccate all'altezza della fermata del tram, facendosi consegnare gli involucri. Messe davanti all'evidenza, le giovani hanno ammesso di aver comprato la droga e hanno seguito la polizia negli uffici di via Liberi. Qui la merce è stata pesata e analizzata: si tratta di 82 grammi di marijuana, tutta sequestrata, che le donne avevano pagato 500 euro. 

Il blitz

Nel frattempo altri agenti hanno tenuto in scacco i due spacciatori: alcune auto di servizio hanno bloccato i due lati di via Eremitano per impedirne la fuga, mentre i colleghi entravano nel locale. Anche i nigeriani sono finiti negli uffici della polizia locale, perquisiti e fotosegnalati. Il 27enne aveva ancora addosso i contanti consegnati dalle friulane ed entrambi sono stati arrestati per spaccio di droga. Vista l'ingente quantità, il processo per direttissima di martedì mattina li ha condannati in modo severo: il 27enne, pregiudicato, a un anno di carcere e 1.200 euro di multa, il 32enne a 8 mesi con 800 euro di sanzione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento