Sgominata una banda criminale di spacciatori: rifornivano di eroina il centro città

Sette arresti, cinque persone finite in carcere e due ricercati. É il bilancio dell'operazione che ha inferto un duro colpo al traffico di eroina nella città del Santo

Un anno di indagini serrate, con appostamenti e pedinamenti per mettere in scacco una grossa banda di spacciatori che operavano nel capoluogo. Non semplici pusher di strada, ma il livello superiore dell'organizzazione, che smerciava eroina in grosse quantità.

Le indagini

La squadra mobile ha sgominato un'organizzazione criminale composta da cittadini stranieri, tutti nordafricani, con base nella zona del Portello. L'operazione ha portato all'arresto di sette persone: nei loro confronti è stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Cinque sono stati individuati e assicurati alla giustizia, due sono attualmente ricercati.

Il giro di spaccio

L'operazione "Portello 17" è durata mesi: in questo periodo di tempo gli agenti hanno tenuto sotto stretta sorveglianza i traffici di alcuni stranieri che abitualmente si davano appuntamento a Porta Portello. Arrivavano la sera e durante la notte, a piedi o in bicicletta. Non si trattava solo di semplici spacciatori di strada, ma dei pusher di livello superiore, che si spartivano grossi quantitativi di eroina, da un minimo di 50 grammi fino a qualche etto, con somme di denaro notevoli. Concluse le trattative, i nordafricani provvedevano a suddividere ulteriormente la merce da affidare ai loro sottoposti, incaricati di confezionare le dosi e gestire lo spaccio al dettaglio in altre zone della città.

I provvedimenti

Informata la Procura della Repubblica di Padova, con il pm Ferrero e il gip Fino, nei giorni scorsi sono state eseguite cinque ordinanze di carcerazione rivolte ad altrettanti spacciatori. Altri due sono tutt'ora ricercati e le indagini proseguono per debellare definitivamente la cellula criminale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento